eventi esterni

Uccellacci 10anni di BecchiGialli

Macao e BeccoGiallo Editore presentano

Uccellacci 10 anni di BecchiGialli

h. 21 proiezione del documentario
Uccellacci! 10 anni di BecchiGialli

a seguire talk con gli ospiti della serata:
Ciaj Rocchi e Matteo Demonte (autori di Uccellacci!) Guido Ostanel (editore BeccoGiallo) Alessia di Giovanni (autrice BeccoGiallo) Claudio Calia (autore e illustratore BeccoGiallo)

 

GKL Film presenta Uccellacci! 10 anni di BecchiGialli un documentario che, per la prima volta, ricostruisce la storia del giornalismo a fumetti in Italia testimoniando un’unico caso editoriale nostrano specializzato in fumetto di realtà.

Niente supereroi, niente cowboy, niente alieni, niente vampiri, niente zombie… solo Graphic Journalism.

Dai circuiti delle autoproduzioni e del fumetto underground fino alle luci della ribalta del giornalismo a fumetti oggi tanto richiesto dalla stampa istituzionale: le inchieste, la cronaca, le stragi, le biografie di personaggi storici. Il fumetto perde le sue caratteristiche di mero intrattenimento e finalmente si occupa di cose serie, racconta solo la realtà e diventa così un prezioso strumento d’impegno civile.

Ad opera degli autori di Chinamen e di Primavere e Autunni, e con le testimonianze di editori, autori e illustratori – i BecchiGialli appunto – il documentario attraversa i casi più scottanti della cronaca nazionale e non solo: la questione del polo petrolchimico di Porto Marghera, la questione NoTav in Val di Susa, la strage di Piazza Fontana, quella di Piazza della Loggia, quella del Vajont, quella di Viareggio; e poi ancora la verità sulla morte di Ilaria Alpi, di Carlo Giuliani, di Peppino Impastato, la vicenda di Anna Politkovskaja e la questione della libertà di stampa, il caso Thyssenkrupp, il terremoto de L’Aquila; senza tralasciare il tema della violenza sulle donne, della laicità dello stato, del precariato, dei profughi e della tratta dei migranti…

Uccellacci! 10 anni di BecchiGialli non solo è la biografia artistica di una casa editrice, ma è la storia di un movimento – fatto di autori, disegnatori, editori, librai e lettori – che, in questo Paese “senza memoria”, ha scelto il fumetto come strumento di impegno civile, militanza e resistenza, contribuendo così a costruire un immaginario collettivo fatto anche di persone vere, toccando temi che altrimenti sarebbero stati limitati alla cronaca e invece così, sono diventati un patrimonio pubblico, un bene comune.

MACAO

Nuovo centro per le arti, la cultura
e la ricerca di Milano

viale Molise 68
20137 Milano

organizzazione.macao@gmail.com

ASSEMBLEA

Ogni martedì dalle 21.30