Residenze

casamatta

Quando si arriva a Macao cerchi un banano e trovi un chiostro, t’aspetti gli architetti e spuntano compagni. Quando si arriva a Macao ti immagini un luogo e trovi un’idea. Tutto fa pensare che arrivare a Macao sia un atterraggio, ma non si capisce mai quando è finito. Condizione di attraversamento. Quando siamo arrivati a Macao abbiamo portato il capannone dei desideri e lo abbiamo installato al caffè letterario. Disponibilità e accoglienza senza peso istruttorio come fosse una cifra del tempo. Ritrovarsi. Curiosità e scoperta, la parte bambina, ancora viva, ancora vegeta.
Cosa portavamo? Un eterogeneo marasma di vissuto che ha incontrato esseri e cose formando attrezzi e relazioni. Cosa cercavamo? Relazioni e attrezzi. E vissuti. Intelligenze. Possibile.
L’errabondaggio ha questa smania vitale di nutrire l’immaginazione di un tempo. Non si prefigura la presa del palazzo. Non ne vede alcuno. E se si mette di mezzo lo occupa, il tempo necessario per eliderne l’inciampo. Scavalca. E in questo moto il progetto resta sempre al fondo della tazza di caffè, nel segno tondo di un bicchiere vuoto per tutto il tempo di un costante lavorio. Quando siamo arrivati a Macao abbiamo aperto delle scatole che chiamiamo archivi. Dentro ogni scatola, tra le pieghe di mille pacchetti, c’è il racconto di momenti, di uomini e donne, una lunga storia di raccolta tra i campi delle novelle popolari mai scritte, viventi. Le abbiamo offerte. Abbiamo imparato ad offrire combattendo l’infelicità e il denaro. Gli individui che non agiscono mai vogliono credere si possa scegliere in tutta libertà l’eccellenza di coloro che verranno a figurare in una lotta, come pure il luogo e l’ora in cui sferrare un colpo imparabile e definitivo. Ma no: con ciò che si ha sotto mano, e secondo le poche gioie effettivamente conquistabili, ci si getta sull’una o sull’altra non appena si scorge un momento favorevole; altrimenti, si sparisce senza aver fatto nulla.
Quante stanze fredde e calori nuovi in queste battaglie, quanti risvegli d’arsura.
Quando siamo partiti da Macao ci siamo diretti verso Roma spifferando ad alcuni che da quelle parti saremo stati visibili per l’ultima volta in questa epoca.

cubotto.org

Soundtrack:

MACAO

Nuovo centro per le arti, la cultura
e la ricerca di Milano

viale Molise 68
20137 Milano

organizzazione.macao@gmail.com

ASSEMBLEA

Ogni martedì dalle 21.30